IL MONDO ACCADEMICO

Il CSTG ha ricercato da sempre forme di collaborazione con Istituti Universitari sul tema della didattica nell’ambito della psicoterapia. Sia il mondo accademico che quello delle scuole private di psicoterapia offrono risorse formative che hanno peculiarità proprie che risultano più complementari che alternative. Mentre è indiscutibile la superiorità di un istituto universitario nella ricerca e negli insegnamenti di base, è indubbio che gli insegnamenti cosiddetti “caratterizzanti” sono generalmente appannaggio di istituti privati che hanno, in questi decenni,  sviluppato competenze specialistiche nei vari orientamenti nella psicoterapia. Nel campo della “formazione individuale” in uno specifico approccio ed in quello della terapia personale (individuale o in gruppo) risulta in particolare evidente come la stessa dimensione della privacy e della possibilità di scelta del terapeuta più confacente da parte dello studente-paziente, faccia cedere tale ambito di competenze a favore degli istituti privati che non del mondo accademico. Auspicabile sarebbe, in prospettiva, una integrazione dei percorsi formativi che comprendessero una componente informativa da svilupparsi all’interno del mondo accademico ed una maggiormente “formativa” all’interno degli istituti privati di formazione che, con le università, intessessero rapporti convenzionali strutturati.

In tale prospettiva si è sviluppata la tradizione del CSTG che si è reso promotore di convenzioni sia con l’Università di Siena (in rappresentanza anche di altre scuole consorziate alla FISIG) che di Milano (“Cattolica del S. Cuore” e “Bicocca”).

L’esperienza raccolta con queste ultime due esperienze non è stata tuttavia premiata dei risultati attesi. Gli allievi, infatti, hanno spesso segnalato – attraverso i moduli previsti dal grado di soddisfazione del Sistema di Qualità ISO 9001 – il ripetersi di temi e modalità di insegnamento delle materie che ricalcavano troppo da vicino i corsi curricolari da loro spesso già ricevuti. L’impossibilità di modificare significativamente il modello formativo proposto dalle università ha quindi portato ad optare, come in genere viene fatto dalla maggior parte degli istituti di formazione nella psicoterapia, per insegnamenti condotti da docenti universitari selezionati come maggiormente efficaci, ma al di fuori di una convenzione istituzionale tra i due enti.

INSEGNAMENTI UNIVERSITARI DI ALCUNI DEI DIDATTI

il dr.  R. Zerbetto ha ricevuto incarichi di insegnamento tra cui:

  • con l’Università degli studi di Siena presso la Cattedra di Psicologia della Facoltà di Filosofia per un ciclo di 10 incontri su “R.D. Laing nel contesto degli attuali orientamenti in psichiatria”;
  • presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria come nominato docente di Psicopatologia continuativamente dal 1976 al 1984;
  • presso la Facoltà di Medicina come professore a contratto sulla “Psichiatria dell’adolescente e le tossicomanie giovanili” nel biennio 1982-1984; presso la Scuola di Specializzazione in Medicina Sociale ed Organizzazione Sanitaria per l’insegnamento di “Psicopatologia Sociale” nel 1982-1983,
  • presso la Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport per la Psicologia dello Sport nel periodo 1979-1983.
  • il dr. Zerbetto ha anche avuto un incarico di insegnamento come professore a contratto dalla Università di Trieste su “Filosofia dell’Educazione” come corso complementare collegato al prof. Roco Brienza
  • a partire dall’ottobre 1992 è in vigore una convenzione stipulata tra il prof. Saulo Sirigatti, allora direttore dell’Istituto di Psicologia e Riccardo Zerbetto in rappresentanza della FISIG. La Convenzione è stata successivamente rinnovata e sviluppata dall’attuale direttore, prof. Mario Reda. Nei dieci anni che sono seguiti, hanno avuto luogo altrettanti corsi intensivi della durata di 50 ore, in genere nel mese di settembre, secondo un programma che viene riportato di seguito. Riguardo alla scelta degli argomenti si è cercato di adeguarsi progressivamente alle indicazioni ministeriali che prevedevano la necessità di fornire anche una formazione teorica generale ai sensi dall’Art. 8 comma 3 punto a) del Decreto 11 dicembre 1998, n. 509.

 La dr.ssa R. Raffagnino ha insegnato presso l’Università degli Studi di Siena, in qualità di docente e di professore a contratto, presso varie Facoltà, i seguenti insegnamenti:

  • “Psicologia del disadattamento scolastico e professionale in età evolutiva”, docente Scuola di Specializzazione in Psicologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Siena, a.a. 1986/87, 1987/88, 1988/89
  • “Psicodinamica della coppia e della famiglia e tecniche d’intervento”, docente Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica , Facoltà di Medicina e Chirurgia,Università di Siena, a.a. 1991/92, 1992/93, 1993/94, 1994/95, 1995/96, 1996/97, 1997/98, 1998/99
  • “Psicologia sociale e dei gruppi”, docente Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Siena, a.a. 1993/94, 1994/95, 1995/96
  • “Psicologia del lavoro e delle organizzazioni”, professore a contratto Corso integrato di Scienze Umane e Psicopedagogiche, Corso di Laurea per Ortottista ed Assistente di Oftalmologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Siena, a.a. 2001/2002, 2002 /2003 , 2003/2004, 2004/2005
  • “Psicologia dell’Educazione” (MPSI/04), professore a contratto Corso di Laurea in Infermieristica, Corso Integrato di Scienze Umane, Facoltà di Medicina e Chirurgia , a.a. 2002/2003
  • “Psicodinamica della coppia e della famiglia”, professore a contratto Scuola di Specializzazione in Psicologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia,Università degli Studi di Siena, a.a. 2002/2003, 2003/2004, 2004/2005
  • “Psicologia sociale”, professore a contratto Corsi di Laurea mutuati presso Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Siena, a.a. 2003/2004, 2004/2005
  • “Psicologia sociale”, professore a contratto Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica, Facoltà di Medicina e Chirurgia,Università degli Studi di Siena, a.a. 2003/2004, 2004/2005

Ha insegnato e insegna tutt’ora presso l’Università degli Studi di Firenze, in qualità di professore a contratto e di professore supplente, presso la Facoltà di Psicologia, i seguenti insegnamenti:

  • “Psicologia sociale”, professore a contratto Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni, a.a. 2003/2004
  • “Psicologia clinica” (MPSI-08), professore supplente Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione e Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni, (cfu 6), a.a. 2004/2005; 2005/2006; 2006/2007; 2007/2008; 2008/2009
  • “Colloquio psicologico” (MPSI-08), professore supplente Corso di Laurea Magistrale L-51 , (cfu 6), a.a. 20104/2011

Presso l’università le sono state affidate attività didattiche all’interno degli insegnamenti:

  • “Tecniche di intervento sulla crisi e psicoterapie di sostegno “presso Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica, Università degli Studi di Siena, a.a. 1999/2000
  • “Psicodinamica della coppia e della famiglia ” presso Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica , Università degli Studi di Siena, a.a. 2000/2001 , 2001/2002
  • “Psicologia Sociale”, Corso di Laurea per Assistente Sanitario, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Siena, Corso integrato di Psicologia, I anno I semestre 2001- 2002

E’ stata docente in Corsi di Perfezionamento e Formazione, organizzati dall’Università di Siena, dal 1995 ad oggi nei seguenti insegnamenti :

  • La relazione psicologica in medicina e chirurgia a.a. 1995/96
  • Psicologia dello sport a.a 1995/1996 , 1998/1999, 2000/2001, 2001/2002 2002/2003
  • La promozione della salute a.a. 1998/1999, 2001/2002
  • Mobbing a.a. 2001/2002, 2002/2003, 2003/2004
  • Psicologia dell’emergenza e delle catastrofi , 2002/2003

Ha svolto attività Didattica, Area I settore Psicologia, Corso di Perfezionamento per insegnanti di scuola secondaria, SSIS, organizzato dalle Università di Pisa, Firenze e Siena dall’ a.a. 2000/2001 , 2001/2002, 2002/2003, 2003/2004, 2004/2005 .

E’ stata docente alle attività didattiche inerenti la formazione professionale nella psicoterapia , nell’ambito della convenzione tra Università degli Studi di Siena e la Federazione delle Scuole ed Istituti di Gestalt, negli a.a. 2002/2003, 2003/2004, 2004/2005 svolgendo in totale n.20 ore di lezione

E’ stata relatore presso Corsi del Dottorato di ricerca in “Semiotica e Psicologia della comunicazione simbolica”, Dipartimento di Filologia e Critica della Letteratura, Università degli Studi di Siena , tenendo lezioni su:

  • Categorie semantiche e categorie psicologiche (2000/2001)
  • La psicologia dell’umorismo (2001/2002)
  • La voce nella narrazione clinica (2002/2003)

E’ stata relatore al Seminario sull’Interpersonale Narrativo, sul tema “ Narrativa nella relazione di coppia” Università degli Studi di Siena, Siena 22 novembre 2002 (5 crediti formativi)

CONVENZIONI CON LE UNIVERSITA’

CONVENZIONE TRA LA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE SCUOLE E ISTITUTI DI GESTALT (FISIG) E L’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI SIENA – ISTITUTO DI PSICOLOGIA GENERALE E CLINICA PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA’ DIDATTICHE INERENTI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE NELLA PSICOTERAPIA

La convenzione in oggetto venne stipulata il 17 ottobre 1992 tra il prof. Saulo Sirigatti, allora direttore dell’Istituto di Psicologia e Riccardo Zerbetto in rappresentanza della FISIG. La Convenzione è stata successivamente rinnovata e sviluppata dall’attuale direttore, prof. Mario Reda. Nei sette anni che sono seguiti, hanno avuto luogo altrettanti corsi intensivi della durata di 50 ore, in genere nel mese di settembre, secondo un programma che viene riportato di seguito.
Riguardo alla scelta degli argomenti si è cercato di adeguarsi progressivamente alle indicazioni ministeriali che prevedevano la necessità di fornire anche una formazione teorica generale ai sensi dall’Art. 8 comma 3 punto a) del Decreto 11 dicembre 1998, n. 509.
A seguito di una riprogrammazione in tal senso è stata concordata con l’Istituto di Psicologia una lista di argomenti che di seguito vengono riportati.
MATERIE DI INSEGNAMENTO NELLA PSICOTERAPIA IN CONVENZIONE TRA LA FISIG E L’ISTITUTO DI PSICOLOGIA GENERALE E CLINICA DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI SIENA
Argomenti di insegnamento in quattro moduli di 50 ore ciascuno per un quadriennio per complessive 200 ore.
PRIMO MODULO: PSICOLOGIA GENERALE E DELLO SVILUPPO

  • psicologia generale A. Celesti
  • psicologia dello sviluppo e del ciclo vitale S. Lera
  • interazione Io/Mondo e Teoria del campo di K. Lewin R. Raffagnino
  • psicologia della Forma e teoria delle mappe neurali M. Sambin
  • coscienza, memoria e sensopercezioni A. Federico
  • modelli epistemologici in psicoterapia G. Ariano
  • neurofisiologia e psicofarmacologia M. Nardini
  • neuroendocrinologia, psicoimmunologia, M. Biondi
  • biochimica dele emozioni P. Benini
  • teoria e tecnica di osservazione del comportamento A. Troisi
  • elementi di neuropsichiatria infantile M. Zappella

SECONDO MODULO: TEORIE E MODELLI DELL’INTERVENTO PSICOTERAPEUTICO

  • psicoterapia psicoanalitica (S. Freud, M. Klein e J. Lacan)P. Kantzas
  • psicoterapia psicoanalitica (C. Jung, S. Ferenczi) A. Carotenuto
  • psicologia individuale (A. Adler, Hartman e S. Balint) M. Baccigaluppi
  • l’approccio fenomenologico-esistenziale E. Corradi
  • psicodinamica della coppia e della famiglia C. Loriedo
  • psicoterapia cognitivo-comportamentale L. Cionini
  • l’approccio umanistico-esperienziale M. Spagnuolo Lobb-G. Salonia
  • psicoterapie a mediazione corporea A. Duguid
  • l’approccio rogersiano A. Zucconi
  • l’approccio strategico e le terapie brevi G. Nardone

TERZO MODULO: PSICOPATOLOGIA E PSICODIAGNOSTICA

  • psicopatologia generale M. Reda
  • epidemiologia delle malattie mentali P. Carta
  • teoria e tecnica dei test psicologici A. Celesti
  • teoria e tecnica del colloquio clinico E. Menoni
  • psicologia sociale e di comunità R. Raffagnino
  • disturbi alimentari psicogeni e dipendenze P. Benini
  • elementi di psicosomatica M. Rosselli
  • sindromi dissociative e borderline M. Reda
  • sindromi depressive e disturbi dell’umore M. Benevento
  • nevrosi e disturbi di personalità S. Crispino

QUARTO MODULO: SUPERVISIONE, VALUTAZIONE E LEGISLAZIONE

  • tecniche di prevenzione e controllo dello “stress” G. Sacco
  • metodi di valutazione dell’intervento terapeutico G. Lo Verso
  • la supervisione clinica E. Giusti-C. Montanari
  • interventi in ambito scolastico e counselling R. Raffagnino
  • l’abuso nell’infanzia e le sindromi postraumatiche A. Celesti
  • elementi di psicologia transpersonale A. Ferrara
  • legislazione sanitaria sulla psicoterapia B. Serino
  • principi di etica e deontologia professionale A. Ravenna
  • elementi di antropologia transculturale D. Ancora
  • psicoterapia e mito R. Zerbetto
La convenzione tra il Centro Studi Terapia della Gestalt e l’Università Cattolica del S. Cuore di Milano ha avuto durata quinquennale (2005-2009).
Riportiamo qui di seguito il programma degli insegnamenti del 2009
I E II BIENNIO:

  • Gravidanza in adolescenza – Confalonieri
  • Tecnologie e Terapia – Riva
  • Realtà Virtuale e Disturbi Alimentari – Riva
  • Il rapporto mente-corpo – Cantoia
  • Linguaggi artistici come espressione di sé. – Ruggi
  • Disturbi psichici nel post partum – Saita
  • Adolescenza: le manifestazioni del disagio – Bartolomeo
  • Valutazione del minore e della famiglia nei casi di maltrattamento e abuso – Procaccia
  • Psicopatologia per immagini: introduzione iconografica al DSM – Amadei
  • Intelligenze e Stili di pensiero – Cantoia
  • Trauma infantile, comportamento criminale e rischio di recidiva – Milani e Ardino

III E IV BIENNIO:

  • Il perdono come possibile risorsa nelle relazioni interpersonali – Regalia
  • Psicologia scolastica: modelli di intervento – Bartolomeo
  • La valutazione delle terapie: uno sguardo teorico – Molgora
  • Utilizzo dei test nella diagnosi in età evolutiva – Procaccia
  • La valutazione delle terapie: esperienze pratiche – Molgora
  • Strumenti per la conoscenza della famiglia – Regalia
  • identità e doppie appartenenze: le adozioni – Manzi
  • identità e doppie appartenenze: le migrazioni – Manzi

 

La convenzione tra il Centro Studi Terapia della Gestalt e l’Università Bicocca di Milano si è applicata negli anni 2009-2010.
Riportiamo qui di seguito il programma degli insegnamenti del 2009:
Psicopatologia : Gherardo Amadei
I BIENNIO:
-MODELLI EZIOPATOGENETICI A CONFRONTO
-DSM IV PER IMMAGINI (A)
II BIENNIO:
-DSM IV PER IMMAGINI (B)
Psicologia generale: Marco D’Addario
I BIENNIO:
– MEMORIA ED IMMAGINAZIONE
– EMOZIONI E SCHEMI COGNITIVI
– IL PROBLEM SOLVING
II BIENNIO:
– IL RAGIONAMENTO: STRATEGIE ED ERRORI
– IL RUOLO DELLE EMOZIONI NEI PROCESSI DECISIONALI
Psicologia generale : Patrizia Steca
I BIENNIO:
– LA PERSONALITA’ INDIVIDUALE: TEORIE E MODELLI
– TECNICHE E STRUMENTI DI VALUTAZIONE DELLA PERSONALITA’
– MODELLI DIMENSIONALI E CATEGORIALI
II BIENNIO:
– METODOLOGIE DI RICERCA IN PSICOLOGIA
– METODOLOGIE DI RICERCA IN PSICOLOGIA APPLICATE ALL’AMBITO CLINICO
Area  Sviluppo: Alessandra Santona
I BIENNIO:
– LA COSTRUZIONE DELLA RELAZIONE BAMBINO –CAREGIVER
– LE DETERMINANTI DEL PROCESSO DI SVILUPPO
– STILE DI RELAZIONE BAMBINO-CAREGIVER
II BIENNIO:
– VALUTAZIONE DELLA RELAZIONE BAMBINO-CAREGIVER
– INTERVENTI CLINICI SULLA RELAZIONE BAMBINO-CAREGIVER
Area  Sociale: Germano Rossi
I BIENNIO:
COMPORTAMENTO RELIGIOSO E PERSONALITA’ (A)
II BIENNIO:
COMPORTAMENTO RELIGIOSO E PERSONALITA’ (B)
Area  Sociale: Monica Colombo
I BIENNIO:
ORIENTAMENTO CLINICO NELLA RICERCA-AZIONE
II BIENNIO:
MODELLI CONVERSAZIONALI NELL’ANALISI DELL’INTERAZIONE PAZIENTE –TERAPEUTA
Area  Sociale: Lorenzo Montali
I BIENNIO:
RAPPRESENTAZIONE SOCIALE DELLA SALUTE DELLA MALATTIA E RUOLO DELLO PSICOLOGO