COLLEGAMENTI ISTITUZIONALI

Il CSTG partecipa a:

FISIG – Federazione Italiana  degli Istituti e Scuole di gestalt – www.fisig.it
EAGT – European Association for Gestalt Therapy – www.eagt.org
FIAP – Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia – www.fiap.info
CNSP – Coordinamento Nazionale delle Scuole di Psicoterapia – www.cnsp-scuolepsicoterapia.it
EAP – European Association for Psychotherapy – www.europsyche.org
ERIT – Federation of European Professionals Working in the Field of Drug Abuse – www.erit.org
AssoCounseling – Associazione Professionale di categoria – www.assocounseling.it
CSQ – per il Sistema di qualità ISO 9001 dal 2005 al 2011 ininterrottamente

Progetto  “Orthos” – Studio e trattamento delle dipendenze patologiche – www.orthos.biz

I Didatti del CSTG collaborano in modo continuativo con molteplici associazioni professionali.
Rispettivamente:
Riccardo Zerbetto
SAT Institute di Berkeley, CA diretto da Claudio Naranjo
Berlin Gestalt Institute
Associazione Spagnola di Terapia della Gestalt di cui R. Zerbetto è socio onorario
Istituto di Gestalt e Analisi Transazionale di Napoli (IGAT)
Orthos Associazione per la cura dei giocatori d’azzardo patologico
Federazione Europea delle Associazioni di Operatori delle Tossicodipendenze (ERIT)
Centro interdipartimentale di Antropologia e Mondo Antico della Facoltà di Filologia dell’Università di Siena
Associazione sul tema: Simbolo, Conoscenza e Società – Siena
Associazione per lo studio del gioco d’azzardo e dei comportamenti a rischio (Alea) di cui R. Zerbetto è stato co-fondatore e presidente
Centro “E. Berne” di Milano;
Istituto di Gestalt di Trieste
Studio “Metafora” di Milano
Centro Studi di Psicosomatica di Roma
Istituto di Gestalt di Belo Orizonte (Brasile)
Istituto di Gestalt di Boston (USA)
Istituto di Gestalt di Valenza (Spagna)
Associazione per lo Sviluppo Psicologico dell’ Individuo e della Comunità (ASPIC) di Roma
Centro per la Psicoterapia della Coppia e della Famiglia di Roma
Ecole Parisienne de Gestalt Terapie
Associazione Italiana Psicologia dello Sport (AIPS)
Società Italiana di Medicina Psicosomatica
Associazione Italiana per le Comunità Terapeutiche Pubbliche
Instituto Mexicano de Psicoterapia Guestalt, S.C. (IMPG)
Donatella De Marinis
Già Presidente della Sezione Lombardia della Società Italiana di Counseling
Co-Direttore per la sede di Milano Centro Studi di Terapia della Gestalt
Socio fondatore di Associazione per lo Studio della Famiglia e dei Sistemi Sociali (Varese)
Socio fondatore di Associazione Milanese Counseling (Milano)
Responsabile Legale dello Studio Associato Metafora (Milano)
Socio della Società Italiana di Ipnosi
Socio fondatore di P.N.L. Meta (Milano)
Membro della Commissione Cultura dell’Ordine della Lombardia con incarico di responsabile per l’organizzazione dei tirocini con le Facoltà di Psicologia della Lombardia
Presidente della sezione lombarda della Società Italiana Counseling
Dirigente della Società Italiana Psicologi area privata
Rosalba Raffagnino
Socio fondatore e resposabile della ricerca del CeSPRES ( Centro Studi di terapia relazionale -sistemica ) di Siena
Socio fondatore e responsabile della ricerca del Centro Studi di Terapia dei disturbi affettivi sessuali, con sede a Genova e membro della Federazione Italiana di Sessuologia
Socio della Associazione Simbolo conoscenza e società , con sede a Siena
Dal 2006 è membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Psicologia  e dal 11/04/2007 fino al 2008 è stata  tutor della dottoranda Ilaria Sarmento.
Ha fatto parte del Centro di Orientamento della Facoltà di Psicologia dell’ Università degli Studi di Firenze, (conforme alle norme UNI EN ISO 9001:2000) per i servizi di progettazione ed erogazione di servizi di orientamento in ingresso, in itinere, in uscita e per il servizio di consulenza psicologica di Ateneo. In particolare la dottoressa svolge attività di collaboratore interno e di supervisore dei counselor del servizio di consulenza psicologica
Michele Mozzicato
Fonda l’Associazione Italo-Polacca di Salute Mentale, di cui diventa Presidente nel 1993.
Fonda l’Associazione per lo Studio della Famiglia e l’Analisi dei Sistemi Sociali a Varese, di cui diventa Presidente nel 1986.
Socio fondatore e membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Ricerca e Intervento sulla Famiglia (S.I.R.I.F.), sezione della Società Italiana di Psichiatria.
Socio fondatore dello Studio Associato Metafora di Psicologia e Psicoterapia, di cui è Direttore Sanitario dal 1994.
Socio fondatore e Vice Presidente dell’ASPIC (Associazione per lo sviluppo Psicologico dell’Individuo e della Comunità), Sezione territoriale di Milano.
Socio della SIP (Società Italiana di Psichiatria).
Socio della SIRTS (Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica).
Socio della Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale.
Socio ALEA (Associazione per lo Studio del Gioco d’Azzardo e dei comportamenti a rischio).
Socio della SISDCA (Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare).

Enti ed istituzioni

  • in qualità di presidente del CSTG il dr. Zerbetto è socio fondatore, con altri 8 istituti, della FISIG costituitasi nel 1989. All’interno della stessa Federazione ha svolto in sintesi le seguenti attività;
  • nel 1989 nomina a vice-presidente e membro della commissione per la didattica
  • nel 1991 coordina l’organizzazione delIV Congresso Internazionale  di Psicoterapia della Gestalt: Per una scienza dell’esperienza, Siena per conto della Federazione Italiana delle Scuole e degli Istituti di Gestalt in collaborazione con l’Università degli studi di Siena, Istituto di Psicologia Generale e Clinica e Cattedra di Psichiatria  che viene pubbicato, nel 1993 (pagg. 645), da Edizioni Psicosomatica a cura di R. Zerbetto;
  • promuove, coordina e legalmente rappesenta, per conto della FISIG, la convenzione con l’Istituto di Psicologia Generale e Clinica dell’Università di Siena;
  • svolge la funzione di presidente nel biennio 1996-98;
  • nel 1998, in qualità di membro della Commissione sulla formazione della FISIG, viene incaricato di coordinare i lavori di una sottocommissione per la stesura dei criteri formativi per i corsi di formazione nel Counselling destinata a regolamentare tali percorsi all’interno degli istututi federati. Il documento, che non si allega in quanto ancora non approvato definitivamente, contempla comunque l’adeguamento ai requisiti contemplati dalla European Association for Counselling che, per quanto riguarda il Professional Counselling, contempla un monte ore di 420 di formazione teorico-pratica. Il CSTG, è membro della Società Italiana di Counselling-SICo.
  • il dr. Zerbetto ha rappresentato la FISIG in questi anni in seno alla EAP e al WCP.
  • il dr. Zerbetto presenta  Il Centro Studi di terapia della Gestalt, poi pubblicato su: Le voci della gestalt come atti dello International Congress on Gestalt Therapy promosso dalla Federazione Italiana delle Scuole e Istituti di Gestalt-FISIG dal 14 al 17 Novembre 2002 e pubblicato a cura di A. Ferarra e M. Spagnuolo Lobb.

il CSTG partecipa al Congresso della Federazione Italiana delle Scuole e Istituti di Gestalt-FISIG a Roma nel periodo 22-24 febbraio 2008 i cui atti vengono pubblicati a cura di Marilena Menditto, FrancoAngeli Ed. con i seguenti contributi da parte di Docenti del CSTG:

  • Il mondo è pieno di dei (Talete di Mileto)  di Riccardo Zerbetto
  • Il tempo nella relazione di coppia tra continuità e cambiamento di Rosalba Raffagnino
  • Riflessioni critiche per un eventuale sviluppo della prospettiva gestaltica di Donatella De Marinis
  • Ipnosi e Gestalt: un’integrazione possibile?  di Riccardo Sciaky
  • Il lavoro di gruppo con adolescenti, di Michela Parmeggiani
  • Progetto “Orthos”: dati sperimentali a sostegno del collegamento tra disregolazione affettiva  gioco d’azzardo compulsivo di Riccardo Zerbetto e Giovanna Puntellini
La EAP rappresenta attualmente la maggiore organizzazione a livello europeo nel settore della psicoterapia contemplando la rappresentanza di 166 organizzazioni nel settore tra cui 32 associazioni nazionali e 24  associazioni europee di area tra cui:
EFTA – European Family Therapy Association
EATA – European Association for Transactional Analysis
EAGT – European Association for Gestalt Therapy
EABP – European Association for Body Psychotherapy
EGATIN – European Group Analytic Training Institutions Network
EAIP – European Association for Integrative Psychotherapy
ESCP – European Society for Communicative Psychotherapy
EAB – European Association of Biosynthesis
EALEA – European Association of Logotherapy and Existential Analysis
EANLP – European Association for Neurolinguistic Psychotherapy
EFPP – European Association of Psychosynthesis Psychotherapy
European Association of Hypnosis
Nell’ambito della stessa organizzazione il dr. Zerbetto ha svolto un ruolo significativo che può così riassumersi:
– nel giugno 1994 partecipa al Congresso annuale della EAP a Londra, anche in rappresentanza della FISIG presentando una relazione su The Theory of Self in Gestaslt Therapy and its clinical implications;
– nell’ottobre dello stesso anno viene nominato rappresentante dell’Italia presso la EAP  costituisce la EAP-Italia;
– nel 1995 partecipa al Congresso annuale della EAP a Zurigo; nella stessa occasione viene nominato vice-presidente;
– nel 1996, viene nominato presidente e coordinatore del gruppo di lavoro su Internet Communication System, svolgendo la funzione di web master del sito, www.psychother.com. In occasione del I Congresso del World Council for Psychotherapy,  che nasce in seno alla EAP stessa, tenutosi nel Vienna Center alla presenza di oltre 4.000 Colleghi povenienti da ogni parte dai cinque continenti presenta una opening address il cui testo, viene pubbicato sullo International Journal of Psychotherapy Vol. 2 N°1 maggio 1997. In occasione dello stesso congresso presenta anche una keynote lecture su: The Self: Psychology, Philosophy and Spirituality Sharing a Common Territory of Search, una relazione su Restoring the Father-Function in the treatment of Grug Addicts, ed un workshop su Self Process;
– in seno al World Council for Psychotherapy viene nominato rappresentante per l’Italia, Associated Member del Board e coordinatore gruppo di lavoro su Mith and Psyche;
In rappresentanza dell’Italia è anche membro dello European Training Standards Committee-ETSC, un organismo promosso in seno alla EAP allo scopo di favorire la omogeneizzazione dei percorsi formaivi nella psicoterapia in Europa a tutela della professione ed in considerazione della grande disomogeneità attualmente registrabile a causa della mancanza di specifiche leggi in molti paesi europei. Tali lavori, che hanno investito la patecipazione di rappresentanti da oltre 20 paesi e altrettante organzzazioni di area nel corso di un triennio, ha portato alla stesura dello European Certificate for Psychotherapy approvato in occasione del Congresso EAP di Roma nel 1997.
– nell’ambito dello stesso Comitato-ETSC viene inoltre incaricato di coordinare i lavori del Scientific Validaion Sub-Committee, un sottocomitato istituito al fine di fornire indicazioni e criteri atti a valutare la ammissibilità dei diversi orientamenti nella psicoterapia.
– nel 1997, nella qualità di presidente, organzza il VII Congresso annuale della EAP a Roma “Common Ground and Different Approaches in Psychotherapy” di cui cura la pubblicazione degli atti con il titolo “Fondamenti comuni e diversità di approccio in psicoterapia” edito da FrancoAngeli (2008). Al Congresso, presenta i seguenti contributi:
-Looking for a third way “in between” Natural and Human Sciences al simposio pre-congressuale su “Philosophical Foundations of Psychotherapy”
Common Ground and a Variety of Epistemological Framework in Psychotherapy  alla sessione plenaria di apertura del congresso;
– nel 1998, in qualità di past president, partecipa al Congresso annuale della EAP a Parigi presenando un contributo su The Psychotherapist’s Professional Identity;
– nel 1999. partecipa alla Assemblea annuale della EAP a Vienna e viene nominato coordinaore dello Advisory Committee, un organismo di consulenza costituito dai past-presidents della stessa EAP.
– in occasione del II Congresso del WCP, tenutosi del pari a Vienn, presenta i seguenti contributi:
keynote speach in sessione plenaria su The many Faces of Oedipus
– partecipazioe a tavola rotonda su Efficiency and research in Psychotherapy
– partecipazioe a tavola rotonda su Greek and other mithology and their influence on our everyday life
– tenuto conto degli interessi sviluppati negli ultimi anni dal dr. Zerbetto nonchè della specificità delle relazioni affrontate, allo stesso è stato richiesto di coordinare la sezione del WCP su “psicoterapia e mito”.
Il dr. Zerbetto, grazie alla sue esperienza nel campo delle tossicodipendenze, è tra i Soci fondatori di ERIT-Italia, una Associazione collegata alla ERIT-Europa. Nell’ambito di detta organizzazione ha svolto in sintesi le seguenti attività:
– partecipa I congresso di ERIT a Liege in Belgio nell’ottobre 1993 presentando un contributo su Adolescenti e fattori di rischio: i risultati di una ricerca;
– partecipa II congresso di ERIT a Parigi nel febbraio 1996 presentando un contributo su La formazione degli operatori di Comunità terapeutica;
– partecipa III congresso di ERIT a Bologna nel febbraio 1998 presentando un contributo su: Comportamento tossicomanico e carattere orale: implicazioni di carattere epistemologicho e di intervento psicoterapeutico;
– nell’ambito di ERIT il dr. Zerbetto ha partacipato anche ai lavori delle commissioni su Prevenzione ed Sistemi di comunicazione via Internet. Attualmente rappresenta l’Italia nella commissione sulla valutazione degli standards di qualità nei servizi.
– nell’ambito degli scambi culturali tra operatori profesisonali, in colegamento a T3E ha peso parte all’Univerisià d’estate di Ponte a Poppi nel 1995, Dinard nel 1996 e Bruxelles nel 1998 presentando rispettivamente delle relazoni su: Il lavoro psicoterapico nelle Comunità terapeutiche per tossicodipendenti, Autoterapia e motivazioni ricreazionali nell’uso delle “nuove droghe” e Poly-drug use in Europe;
– ha goduto inoltre di una borsa di studio per frequentare servizi innovativi a Rotterdam presso la Baumanhouis Foundation per approfondire gli interventi di psicoterapia a favore di consumatori di cocaina nel 1996 e a Londra, presso il Brixton Center, per gli interventi sul crack, l’ecstasy e le cosiddette “nuove droghe” nel 1997.

Attività nell’ambito della Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia-FIAP

Nella qualità di rappresentante per l’Italia presso la EAP, il dr. Zerbetto si è adoperato affinche anche in Italia nascesse un organismo associativo in rappresentanza della professione analogamente a quanto già realizzatosi in altri paesi europei, primi fra tutti l’Austria (nella quale confluiscono tutti gli psicoterapeuti riconosciuti dallo stato ed apparenenti a 17  indirizzi “anerkannte”  o riconosciuti, tra cui la Psicoanalisi ed il Comportamentismo), il Regno Unito, la Svizzera etc.. Nonostante all’interno della EAP furono attivi Colleghi italiani penalizzati dalla prima tornata di esaminazioni della Commisione del MURST, tra cui lo scrivente, la scela dello stesso si è mossa nella direzione di promuovere una aggregazione dei professinsti che godessero di un pieno riconoscimento sia di carattere giuridico che di livello scientifico.
Tale iniziativa, denominata inizialomente EAP-Italia, ha raccolto a seguito di un biennio di intenso lavoro un crescente consenso sino a portare alla costituzione della Federazione-FIAP che raccoglie attualmente la grande maggioranza delle associazioni rappresentative delle diverse aree nella psicoterapia. Vedi anche www.fiap.org
All’interno della FIAP,  lo scrivente ha ricevuto il riconoscimento come presidente onorario ed ha svolto la funzione di delegato per gli affari internazionali.
All’interno della stessa FISIG il dr. Zerbetto è stato incaricato per coordinare insieme ad alberto Zucconi   il gruppo di lavoro sull’etica e deontologia professionale ricevendo in particolare il compito di stendere un documento programmaico, da sottoporre alla commissione sia sulle complaint procedures (procedure di reclamo) che sul grandparenting e cioé sulle procedure di accreditamento di percorsi formativi da parte di istituti riconosciuti nei confronti di quelli che tuttora non lo sono. Tale procedura riguarda in particolare forme di supporto scientifico nei confronti di Colleghi o enti formativi in paesi europei che fanno registare a tuttora standards formativi inferiori rispetto ai paesi occidentali.
Attualmente è stato incaricato di riprendere il coordinamento, già avuto al momento della fondazione della Federazione, per la costruzione di un per la creazione del Registro Nazionale degli Psicoterapeuti
Fa parte della Redazione del periodico semestrale Psicoterapia-Psicoterapie edito da F. Angeli per conto della Federazione.
In occasione del Primo congresso della FIAP su La relazione terapeutica, tenutosi a Sorrento  nel dicembre 2000, ha presentato una relazione in sessione plenaria su Virgilio nella Divina Commedia come figura dello psicoterapeuta, ha partecipato al Panel su Etica e deontologia della relazione terapeutica, ha coordinato la Tavola rotonda su Comunicazione verbale e non verbale nella relazione e ha prsentato un workshop teeorico-esperienziale su Il tripode delfico: passato, presente e futuro nell’oracolo e nel sogno come paradigma del processo creativo.
Partecipa al Congresso FIAP di Siracusa nel 2005 presentando un contributo pubblicato su: “L’implicito e l’esplicito in psicoterapia” a cura di M. Spagnuolo Lobb, Ed. FrancoAngeli, 2006

– Partecipa al I simposio internazionale di Terapia della Gestalt a  Barcellona nel dicembre 1983;
– partecipa al II Congreso Internacional de Terapia Gestalt nel febbraio 1987 presentando un contributo su Terapia Gestalt y Proceso de Individucciòn;
– partecipa al XI Congresso Europeo di Psicologia Umanistica a  Barcellona nel maggio 1988;
– presenta una conferenza su Terapia Gestalt: el contacto y la energìa promosso dal Colegio Oficial de Doctores Y Licenciados di Valenza in Spagna nel dicembre 1993;
– presenta una conferenza su Bases epistemologicas de la Terapia Gestalt promosso dal Colegio de Psicologos del Paìs Valenciano nell’ottobre 1994;
– conduce un seminario intensivo su El darse cuenta (la consapevolezza) promosso dall’Istituto de terapia Gestalt di Valencia in Spagna nel settembre 1994;
– conduce un seminario intensivo su Intervencion en crisis  promosso dall’Istituto de terapia Gestalt di Valencia in Spagna nel dicembre 1996
– partecipa al V Congresso internazionale di Terapia della Gestalt a  Valenza nel luglio 1993 presentando un contributo su Las functiones del self en una perspectiva evolutiva;
– partecipa al congresso della European Association for Gestalt Therapy-EAGT a Parigi nel 1993 presentando contributi su: Growht and development of Self functions, The double-contact – inner and outer world – as a paradigm for working through Self functions  e Gestalt Therapy and Psychiatric services;
– nel 1993, nell’ambito della EAGT e per conto della FISIG, rappresenta l’Italia in una commissione di studio sugli standards per la formazione professionale e per il codice deontologico. La Commissione è costituita, in rappresentanza delle diverse associazioni nazionali da: Ilarion Petzhold (per la AETG, Germania e Austria), Wendela ter Horst (per l’Olanda), Marie Petit (per la Francia), Ken Evans and Helen McLean (per l’Ighilterra), Barbro Curman (per la Svezia e la Danimarca), Lotti Muller (per la Svizzera), José Luis Perez (per la Spagna). A seguito di regolari incontri nel corso di un triennio la Commissione sottopone i documenti conclusivi che si allegano e che vengono interamente recepiti dal Board della EAGT stessa divenendo il documento di riferimento per tutti gli Istituti di formazione che si riconoscono nella EAGT a livello europeo;
– partecipa al congresso della European Association for Gestalt Therapy-EAGT a Cambridge nel 1996 presentando contriuti su: Apportions on the Self Theory  e Psychopathology under a Gestaltic perspective;
– al dr. Zerbetto viene chiesto di scrivere un articolo sulla Terapia della Gestalt in Italia che compare nell’Handbuck der Gestalttherapie a cura di Reinhard Fuhr, Milan Sreckovic e Martina Gremmler-Fuhr Ed. Hogrefe, 1999.
Attività del  dr. Zerbetto  nel campo delle tossicodipendenze che si sono andate limitando, nell’ultimo decennio, al settore psicoterapeutico-riabilitativo, alla prevenzione nella scuola e al fenomeno delle “nuove droghe”:
– promuove il III Convegno nazionale Comunità terapeutiche pubbliche tenutosi a Città della Pieve nel dicembre 1990 a cura del Dip. Affari sociali della Regione dell’Umbria e dal Comune di Roma presentando la relazione di apertura su Caratteristiche strutturali delle Comunità terapeutiche per tossicodipendenti: aspetti acquisiti e questioni aperte;
– promuove il Convegno nazionale degli operatori profesionali delle strutture terapeutico-riabilitative sul tema “L’operatore di Comunità terapeutica: profili professionali e percorsi formativi” tenutosi a Città della Pieve nel giugno 1994 a cura del Dipartimento Affari sociali della Regione dell’Umbria e dal Comune di Roma presentando la relazione di apertura su L’operatore delle strutture terapeutico-riabilitative: profilo di una nuova professiona;
– partecipa al Corso di formazione promosso dal Provveditorato agli studi di Siena  per i Docenti referenti per l’Educazione alla salute nel novembre 1993 presentando un seminario su: L’ascolto. Teoria e tecniche. Dalla decodifica della domanda al ventaglio delle risposte;
– partecipa alla Settimana europea  di prevenzione dalla tossicodipendenze promossa dalla Regione Campania e USL 43 di Napolipresentando una relazione su Strategie della riduzione del danno: dai Servizi sanitari al sociale nell’ottobre 1994; 
– partecipa al Congresso su Rabilitazione e terapia psichiatrica: aspetti integrativi promosso dall’Università degli studi di Pisa presentando una relazione su La formazione degli operatori di Comunità terapeutica;
– partecipa al Corso di aggiornamento su “Modelli psicologici e droga” promosso da Antenna Alice-Centro di Consulenza per tossicodipendenti di Lugano nel giugno 1995 presentando una relazione sull’ottica della Gestalt;
– partecipa al Corso di aggiornamento su “Il processo di identificazione e la sua relazione con l’autostima” promosso dalla UCIM di Siena novembre 1996 presentando una relazione sulo stesso tema;
– partecipa al Corso di formazione su “Adolescenti e giovani con disturbi di personalità e dalla condotta antisociale” promosso dalla ASL di Foggia e dalla Associazione “Crescere” nel dicembre 1997 presentando una relazione su Gli adolescenti e le nuove droghe;
– partecipa al Seminario di formazione su “La co-morbilità psicopatologica nelle tossicodipendenze” a Firenze promosso dalla T3E, ERIT-Italia e Regione Toscana nel meggio  1998 introducendo la lezione magistrale di Joel Solomon;
– partecipa al Corso di perfezionamento su “Il reinserimento delle persone non più tossicodipendenti nella comune vita sociale” promosso dal Comune di Foggia nel settembre 1997 presentando una relazione sullo stesso tema;
– partecipa al Corso di formazione su “I tossicodipendenti multiproblematici” promosso dalla AUSL di Lucca nel giugno 1999 presentando una relazione su Il lavoro in Comunità terapeutica con disturbi di personalità;
– partecipa al seminario di studi su “Gli standards di qualità dei servizi per tossicodipendenti” promosso da ERIT e AUSL di Reggio  Emilia nel maggio 1999;
– partecipa al Corso di formazione su “Nuove sostanze e modalità di abuso” promosso dalla USL n.7 di Siena nell’aprile 1998 presentando una relazione su Aspetti socioculturali nell’uso delle nuove droghe;
– nel periodo ha programmato e coordinato un corso di aggiornamento e supervisione pe la Regione dell’Umbria con regolari incontri mensili destinati alla discussione dei casi con gli operatori di tutti i Ser.T della Regione.
Coerentemente ad un impegno protratosi per oltre un ventennio nell’ambito delle attività di prevenzione nella scuola, il dr. Zerbetto ha promoso convegni nazionali con cadenza annuale aventi per oggetto l’elaborazone delle strategie di intervento dei Centri di Infrmazione e Consulenza nella scuola o CIC. Secondo tale linea di operatività ha partecipato, anche in quanto membro fondatore della Cooperativa di Servzi Socio Sanitari-COSS, alla organizzazione dei convegni annuali:
I congresso a Roma nel maggio 1995 presentando contributi su Esperire: progetto di educazione alla salute e prevenzione dalle tossicodipendenze e Adolescenti oggi: stili di vita e fattori di rischio nlla provincia di Siena;  dello stesso congresso ha curato gli atti il cui indice si allega;
II congresso a Gizzeria (Catanzaro) nel maggio 1996 presentando un contributo e conducendo un corso intensivo di 20 ore su Principi di Counselling scolastico  e coordinando il Confronto con esperienze europee nel campo del disagio giovanile e dell’educazione alla salute;
III congresso a Roma nell’aprile 1997 presentando un contributo e conducendo un corso intensivo di 20 ore sul Counselling scolastico;
 V congresso a Atri (Teramo) nel maggio 1998 presentando un contributo e conducendo un corso intensivo di 20 ore su Principi di Counselling scolastico;
VI congresso a Foggia nel dicembre 1997 presentando un contributo e conducendo un corso intensivo di 20 ore su Principi di Counselling scolastico:
VII congresso a Roma nell’aprile 1999 presentando un contributo e conducendo un corso intensivo di 20 ore su Counselling scolastico e fattori di rischio nell’adolescenza.

Il dr. Zerbetto, che già fu presidente della Associazione Italiana di Psicologia Umanistica e Transpersonale nel 1985  ha sempre coltivato interessi in questo ambito che si sono espressi, in tempi recenti, nelle seguenti iniziative:

– partecipazione al congresso organizzato dalla Associazione Italiana di Psicologia Transpersonale nel 1994 ad Assisi presentando un contributo su Centri di energia e livelli di contatto interpersonale;

– partecipa al congressu su: Psicoterapia e culture” tenutosi a Firenze nel maggio 1995 presentando un contributo su Sciamanesimo ed uso di sostanze psicoattive;

partecipa al congresso su “Sciamanesimo e psicoterapia” tenutosi a Riccione nell’ottobre del 1996 con una relazione su Il complesso sciamanico;

– partecipa alla Prima Giornata di Studio di Psicoterapia Transpersonale a cura della Associazione Italiana di Psicologia Transpersonale tenutasi a Roma nel maggio 1996  presentando una relazione su Consapevolezza nel presente: Zen e Gestalt;

– presenta una conferenza su “Il Sé: epistemologia e lavoro clinico nella Terapia della Gestalt promosso dallo Studio Metafora di Milano nel gennaio 1996

– partecipa al congresso su “Felicità: quale” tenutosi a Viareggio nel febbraio 1997 presentando un contributo su Quella di Dioniso e quella di Apollo;

– partecipa al I Congresso di Psichiatria Transpersonale su “Le vie comuni all’estasi” tenutosi a Bagnio di Lucca nel maggio 1998 presentando un contributo su Eleusi: la visione dimenticata;

partecipa al congresso su “Segno, sintomo e simbolo” promosso dalla Associazione Simbolo, Conoscenza e Società, di cui è socio, presentando un contributo su Polisemia e sovradeterminazione nella narrazione edipica i cui atti sono in corso di pubblicazione;

– promuove, nel corso del 1999, un ciclo di conferenze cittadine su I volti di Edipo: incontri su psiche e scienze umane con il patrocinio dell’Università degli Studi di Siena, Facoltà di Lettere e Filosofia, Dipartimento di Filologia e la Facoltà di Medicina e Chirurgia, Istituto di Psicologia Generale e Clinica in collaborazione con il Centro Studi di Terapia della Gestalt la Associazione Antropologia e Mondo Antico, la Associazione Simbolo, Conoscenza e Società con la partecipazione di cultori della materia ed il cui calendario si allega. Tale inziatva ha anche ricevuto il riconoscimento del Provveditorato agli studi come corso di aggiornamento per i docenti delle scuole medie superiori;

– tiene una conferenza su Sogno, realtà e significato; la ricerca di senso nella narrazione edipica   Bologna nell’aprile 1999 promosso dal “Centro studi del carattere e della personalità”;

– compare con una raccolta di haiku nella raccolta di Poesia Breve “Carteggio” a cura di Franco Manescalchi e Liliana Ugolini, Edizioni Polistampa.